Recent Posts

“Performer Italian Cup” – ll primo Campionato che fonde Arte e Sport. Finalissima Nazionale –

“Performer Italian Cup” – ll primo Campionato che fonde Arte e Sport. Finalissima Nazionale –

“Performer Italian Cup” – ll primo Campionato che fonde Arte e Sport.Finalissima Nazionale – Performer Italian Cup”, il primo Campionato delle Arti Scenico/Sportive, che quest’anno hacelebrato la quinta edizione con 1500 Atleti Performer, selezionati da oltre 6.000 esibizioni deiCampionati Regionali di tutta Italia. Durante la 

“La Pietra della Veggenza” al via le riprese della miniserie del regista e sceneggiatore Tony Paganelli

“La Pietra della Veggenza” al via le riprese della miniserie del regista e sceneggiatore Tony Paganelli

“La Pietra della Veggenza” al via le riprese della miniserie del regista e sceneggiatore Tony Paganelli Un nuovo grande progetto vede in prima linea Tony Paganelli, regista e sceneggiatore che vive e lavora a Roma e si sposterà in Abruzzo per l’inizio delle riprese di 

Doppio appuntamento a Campobasso con lo spettacolo musicale ” Le voci della Chitarra”

Doppio appuntamento a Campobasso con lo spettacolo musicale ” Le voci della Chitarra”

Doppio appuntamento a Campobasso con lo spettacolo musicale “Le

Voci della chitarra”

Doppio appuntamento per Le Voci della Chitarra, lo spettacolo musicale in cui le sei corde di raccontano.
Sabato 6 agosto alle 21.30 presso Portocannone e lunedì 8 agosto a Mafalda, a Campobasso, andrà in scena
lo spettacolo musicale. Per la prima volta la Chitarra, strumento antico, che in tutte le sue varianti si è
ampiamente diffuso e ha accompagnato l’uomo nella sua lunga storia, acquisisce la voce umana. E
utilizzando i due linguaggi, quello verbale e quello musicale, racconta la sua storia e nel contempo anche la
storia dell’uomo dal suo punto di vista: di quanti malefici si eviterebbero se fosse più ascoltata, del suo
potere comunicativo e dell’importanza del linguaggio musicale inteso come benefico collante naturale dei
popoli e delle genti e della sua potenzialità di stimolare le emozioni. Racconta dei protagonisti che la hanno
valorizzata, del suo ruolo ingiustamente marginale che ha avuto nelle correnti artistiche, dei compositori,
degli esecutori e delle sua potenzialità di valorizzare le identità delle differenti culture e delle tradizioni.
I due artisti, l’attore Massimo Ferroni D’Andrea e il chitarrista Maurizio Mancini, che è anche autore del
testo e di due composizioni del programma, hanno realizzato questo spettacolo con l’intenzione di portare
al pubblico un prodotto originale che stimoli pensieri e riflessioni e accompagni l’ascoltatore nel viaggio
delle vicende di uno strumento alla portata di tutti ma, ai più, poco conosciuto. I due artisti, entrambi
molisani fuorisede, dislocati uno a Madrid l’altro a Bologna, da anni sono alla ricerca di produrre qualcosa
che mettesse insieme le loro attività artistiche e approfittando del lungo periodo di inattività dovuto alla
pandemia, hanno lavorato a questo progetto da presentare al pubblico. Gli artisti si esibiranno in musiche
di Astor Piazzolla, Domeniconi, Mancini, Tarrega.

“Santa Guerra” di Samantha Casella in anteprima in un evento durante i giorni della 79esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia

“Santa Guerra” di Samantha Casella in anteprima in un evento durante i giorni della 79esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia

“Santa Guerra” di Samantha Casella in anteprima in un evento durantei giorni della 79esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia Una donna precipita in un luogo senza tempo dove il suo subconscio cerca di elaborare il traumache la schiaccia. Mentre una parte di se stessa 

Eleonora Pieroni, volto di un docufilm che fa  incetta di premi mondiali

Eleonora Pieroni, volto di un docufilm che fa incetta di premi mondiali

The Key to Heaven – La Chiave per il paradiso’ conquista il premio come Miglior narrazione a La Jolla international fashion film festival. Il docufilm che ha già raccolto ben 3 nomination (best cinematography, best jewelery, best narration ) vede l’interpretazione della bellezza umbra Eleonora 

Mirko Alivernini presenta il suo cinema 2.0 con un evento durante il periodo della 79esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia

Mirko Alivernini presenta il suo cinema 2.0 con un evento durante il periodo della 79esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia

Mirko Alivernini presenta il suo cinema 2.0 con un evento
durante il periodo della 79esima Mostra Internazionale d’Arte

Cinematografica di Venezia

Mirko Alivernini si contraddistingue per essere il primo regista in Italia ad
avere introdotto nelle sue opere una metodologia a doppia intelligenza artificiale.
Nel corso della 79esima edizione della Mostra Internazionale d’Arte
Cinematografica, in un evento all’interno dello spazio Ente Fondazione dello
Spettacolo (Sala Tropicana 2, Hotel Excelsior), terrà una masterclass intitolata
“Mirko Alivernini: cinema 2.0”, durante la quale racconterà la sua modalità di fare
cinema attraverso l’utilizzo di uno smartphone.
L’evento è previsto il 7 settembre alle h 12:00 e sarà supportato come sponsor
ufficiale da Panatta Sport.
Mirko Alivernini, inoltre, presenterà in anteprima internazionale il suo nuovo thriller
noir, interamente girato e montato con lo smartphone, dal titolo “The Clown”, con il
supporto dell’Accademia Silvestrini.
L’opera ha per protagonisti Mauro Mascitti, Giulio Dicorato, Valerio Rota Vega,
Massimo Vanni e Roberta Aguzzi.
La linea del regista romano – il quale ha fondato anche una propria casa di
produzione “Mainboard Production” – consiste nel perseguire l’ideale di un cinema
in grado di rappresentare bellezza tramite le nuove tecnologie.
Tutte le sue opere cinematografiche sono frutto di uno studio sui mezzi e sulle app
affinché siano sempre più performanti nel raggiungere livelli di professionalità
attraverso lo smartphone. Di progetto in progetto si impegna affinché la Settima Arte
possa essere il risultato di un connubio ideale di narrazione e innovazione per un
nuovo “cinema 2.0”.
Il 7 settembre, oltre al regista Mirko Alivernini, presenzieranno il CEO di Roma Film
Academy Corrado Camilli, gli attori Valerio Rota Vega, Massimo Vanni, Roberta
Aguzzi, Suamy Forestieri e l’ufficio stampa della Mainboard Production Miriam
Bocchino.

Emilio Franchini, successi senza fine

Emilio Franchini, successi senza fine

Dopo aver ultimato a febbraio le riprese del film Soldato Sotto La Luna, con la regia di Massimo Paoluccie prodotto dalla PH Neutro Film, l’attore Emilio Franchini è impegnato nella post-produzione di UnaPreghiera per Giuda, il film che lo ha visto recitare al fianco di 

Arianna Di Marca gli inizi, la moda, i successi, le idee di una giovane stilista

Arianna Di Marca gli inizi, la moda, i successi, le idee di una giovane stilista

Le cose più belle capitano quando meno te lo aspetti. È proprio quello che l’esperienza di Arianna Di Marca, diciannovenne di Mappano (To) ci insegna. La giovane stilista a seguito di una rigorosa selezione a livello nazionale, ha visto il sogno di vedere realizzati i 

Daniela Bessia quando la musica è universale

Daniela Bessia quando la musica è universale

L’artista argentina, di origini italiane, Daniela Bessia è sempre stata legata a tutto ciò che aveva a che fare


con l’arte, dato che prima di fare l’attrice e la cantante ha svolto anche la professione di fotomodella.


exploit quando ho iniziato a lavorare in Cina.


“In quel periodo collaboravo con un’agenzia cinese, che mi ha contatto per cantare la musica tipica della


nazione. Non parlavo bene la lingua, motivo per il quale imitavo principalmente la sua sonorità. In seguito,


sono stata scelta per un talent show, come rappresentate dell’Argentina, nel quale diversi nerd erano


chiamati a studiare per imparare il cinese. Terminato il programma, mi sono innamorata follemente della


Cina ed ho avuto l’occasione di ritornarci quando mi è stata offerta un’ulteriore borsa di studio a Shangai,


che ho sfruttato davvero appieno”.


Un’opportunità, quella della borsa di studio, che le ha permesso successivamente di esibirsi, come ospite,


a programmi seguitissimi come Talento Chino ed Avenue of the Stars, il Sanremo Cinese, fino ad arrivare


ad un cooking show sullo stile di Masterchef. Attualmente sono tanti i progetti che attendono Daniela.


“Il mio intento principale è ovviamente quello di fare uscire nuova musica. Di recente, ho rilasciato una


versione acustica del mio brano Dime Que Sì e sto programmando il mio tour. Sto scrivendo persino due


libri. Vorrei farmi conoscere in Italia e parteciperei volentieri a Sanremo. Adoro l’arte a 360°: dal canto alla


conduzione, passando anche ai documentari, ai film e alle fiction, dove farei volentieri l’attrice”.


Visto che in Cina e Argentina ha già fatto alcune fiction, se capitasse l’occasione giusta, la Bessia


reciterebbe più che volentieri anche in Italia.


“Ho due sogni nel cassetto: fare Sanremo e una fiction in Italia. Anche se quello più grande resta quello di


tenere un concerto dove tutti cantano le mie canzoni. Fino ad ora ho cantato principalmente in Cina, in


spagnolo e inglese. La gente conosceva però il cinese ed aveva difficoltà a seguirmi, a cantare insieme a


me”.

Pietro Dettori e Iolanda Di Stasio sposi, il ricevimento a Villa Domi a Napoli sancisce la tregua politica

Pietro Dettori e Iolanda Di Stasio sposi, il ricevimento a Villa Domi a Napoli sancisce la tregua politica

Pietro Dettori e Iolanda Di Stasio sposi, il ricevimento a Villa Domi a Napoli sancisce la tregua politica Pietro Dettori e Iolanda Di Stasio sono convolati a nozze. Per l’occasione, il braccio destro diGianroberto Casaleggio prima e di Luigi Di Maio poi e la deputata